Il museo come Home Depot.

Rudolf Stingel ha trasformato l'ampia sala triangolare del MMK (Museo d'arte moderna) in un cangiante "salotto con decoro" creando così un contrasto eclatante all'immagine del museo moderno come "White Cube". Un commento polemico-visivo nell'ambito dei Dornbracht Installation Projects. Con "Home Depot", il titolo dell'installazione, allo stesso tempo l'artista ha richiamato l'attenzione sull'omonimo gigante americano dei centri fai-da-te la cui offerta per Stingel è una specie di matrice per la creazione e la realizzazione di idee. L'artista, ricorrendo anche a quadri del deposito del MMK all'interno del suo spazio di progetti, da un lato ha interrogato la sua propria opera, dall'altro lato ha rispecchiato possibili interfacce tra deposito merci e deposito quadri.